× Benvenuti nel forum della Società  Italiana di Pediatria Ospedaliera.

Presentati nella sezione di Benvenuto. Ad esempio, puoi indicare l'attività che svolgi, i campi della ricerca che segui e perchè sei diventato un utente di questo forum.

Invito Dibattito Commissariamento SIPO Calabria

Di più
6 Anni 11 Mesi fa #30 da roberto.trunfio
Grazie per le attuali 163 visite anche se lo scopo era quello di promuovere un dibattito.
Risposte pero' nessuna; nè da parte dei componenti del Direttivo nazionale,con il Presidente,nè da parte di altri .
Spero ancora che qualcuno abbia qualcosa da dire.
In ogni caso un Buon Anno 2013.
Roberto Trunfio

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 11 Mesi fa #29 da roberto.trunfio
Cari Colleghi

Il Forum della SIPO è stato ideato e finalizzato ad avviare discussioni e confronti su varie tematiche; personalmente mi sono servito del Forum per esplicitare alcune mie considerazioni ,e talvolta perplessità , cercando o meno un riscontro di idee ed opinioni col solo scopo di arricchire l’azione programmatica di una società come la SIPO . Ed invece ,per quanto mi riguarda, da strumento democratico,come ancora da me fermamente pensato, è divenuto causa di risentimento di alcuni colleghi verso la mia persona . Per questo dovevo e devo pagare dazio ed anche stavolta non posso restare indifferente di fronte ad una disdicevole decisione del Presidente e del Consiglio Direttivo. Per questo invito tutti i Soci ad aprire una discussione democratica sulla vicenda che mi vede coinvolto direttamente : decisione di cassarmi da attuale Presidente con azzeramento del Consiglio Direttivo Calabrese per commissariamento, nella persona di Manzionna, della SIPO Calabria.
Per evitare incomprensioni ,anche per miei" precedenti non graditi", ho partecipato l’intenzione di aprire un dibattito attraverso il Forum per cui ho chiesto le motivazioni , sia al Presidente che al Responsabile Rapporti Regionali , che avevano indotto Il Consiglio Direttivo, riunitosi nei primi giorni del c.m.,a Commissariare la SIPO Calabria. Come da me previsto non ci sono motivi validi che possono giustificare l’adozione della decisione per cui suppongo che ci sia l’imbarazzo anche di inventarseli .Non avendo,all’oggi,il “ cortese e sollecito riscontro” da me invano richiesto ,espongo quanto segue.
Personalmente il Commissariamento della SIPO Calabria lo considero un atto che disegna un vero e proprio ECCESSO di POTERE perché avrei voluto conoscere le motivazioni ( ribadisco invano richieste a Paravati e Manzionna), del provvedimento e se,inoltre, si fossero attuate le procedure previste dal processo decisionale consensuale . E’ possibile che tutti i nostri amici colleghi del Consiglio Direttivo ,siano stati cosi’ miopi a proporre unanimemente tale Commissariamento ? Ci sarà stato qualcuno che nella discussione del provvedimento( semmai fosse stata) si sia domandato “ cosa stiamo combinando a Trunfio e ai Consiglieri Calabresi ? Quel collega Trunfio che ha partecipato attivamente a tutte le iniziative proposte dalla SIPO ed è stato parte attiva nella stesura e nella notifica dello statuto della nostra società . Di quale colpa grave si è macchiato il sottoscritto ? Suppongo ,in assenza di motivazioni, che da una parte “ dovevo pagarla sia per una mia precedente lettera al Forum e sia perché ho osato evidenziare che l’art. 3 del Regolamento Elezioni del Consiglio Direttivo Regionale( tra parentesi e sottolineato) da diritto al voto anche ai SOCI non Ordinari ( e quindi le infermiere iscritte alla SIPO ,hanno uguale diritto al voto dei medici) e che ogni modifica del regolamento spetta all’assemblea Generale,organo sovrano della Società .Nella determinazione del Commissariamento SIPO Calabria diviene importante il ruolo del Segretario che deve prendere nota per documentare le decisioni ,le eventuali discussioni e la strutturazione dell’azione decisa dai componenti del gruppo direttivo presenti. Altrimenti due sono le considerazioni da fare di fronte a questa decisione : o la manipolazione del consenso o la decisione unanime ,a questo punto corresponsabile ,di un atto non consentito dallo statuto SIPO .
L’E mail di Manzionna del 7 Novembre cosi’ recitava“la presente per comunicarvi che le elezioni regionali della SIPO che si dovevano tenere sabato 17 cm a Cosenza sono rinviate, data la comunicazione inoltrata dal presidente regionale dr Roberto Trunfio. Il Consiglio Direttivo esaminerà la situazione nella seduta del 5 dicembre prossimo e comunicherà la nuova data delle elezioni”.
Ed invece nessuna data e luogo stabilite per le nuove elezioni,nessun chiarimento esplicitato per cio’ che riguarda l’art. 3, ma solamente la decisione immotivata del Commissariamento ( e. mail Manzionna 10.12.2012): Gent.mo Dott Trunfio,
in occasione della riunione del Consiglio Direttivo Nazionale della SIPO, tenutosi il 6 dicembre a Roma, si è discusso sulla problematica riguardante le votazioni del nuovo direttivo regionale della SIPO Calabria. Si è deciso pertanto quanto segue:
• Commissariamento al 07/12/2012 del consiglio direttivo SIPO Calabria nella figura del sottoscritto, in qualità di responsabile dei rapporti regionali della SIPO.
La invito pertanto ad inviarmi tutta la documentazione inerente la SIPO Calabria o quant’altro ritenga utile al mio indirizzo di posta elettronica. Qualora ci fosse necessità di invio postale me lo rappresenti così le invio il mio indirizzo postale, a disposizione per ogni ulteriore contatto anche telefonico
IL CD SIPO la ringrazia per quanto ha fatto nel suo mandato, cordialmente Dott Mariano Manzionna

Per tutto cio’,dissento dalla decisione intrapresa da parte di tutto il Consiglio Direttivo Nazionale di Commissariare la SIPO Calabrese ,perché la ritengo impropria ed illegittima( non prevista dal nostro Statuto) e mi considero a pieno titolo ancora Presidente SIPO Calabria ; manterro’ saldamente questa carica fino alla prossima elezione,alla quale mi ricandidero’ Presidente per continuare a sostenere attivamente la Pediatria Ospedaliera . Prego tutti i colleghi di voler esprimere la loro opinione su questa vicenda ,in modo aperto e democratico, e per quanto mi riguarda accettero’ qualsiasi opinione e critica che mi vorrà essere rivolta. Ai colleghi del Consiglio Direttivo chiedo di esplicitare pubblicamente le motivazioni della decisione del Commissariamento ,le stesse che mi sono state negate dal Presidente e dal Responsabile Rapporti Regionali.
Il Presidente SIPO Calabria
Dott. Roberto Trunfio

Si prega Accedi a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.160 secondi